TEATRO

Un palcoscenico per il futuro: il Circolo Cultura e Stampa Bellunese e il suo legame con il teatro

50 anni di passione e crescita, dalla piccola cittadina alle grandi scene regionali: una storia di amore per il teatro e di impegno culturale.

A Belluno è stato il Circolo Culturale dell’Amicizia, oggi Circolo Cultura e Stampa Bellunese, a credere, quasi 50 anni fa, di poter far crescere nei giovani l’amore per il teatro

Il tempo ha dato ragione a quel gruppo di amici che sfidò chi pensava che in una piccola cittadina del profondo Nord il grande teatro non avrebbe trovato terreno fertile. Tra gli abbonati di oggi ci sono gli studenti di ieri, ai quali il Circolo offriva i matinée o la possibilità di assistere alle prove. E così, Stagione dopo Stagione, sono cresciuti gli abbonati e così è cresciuto il pubblico.

Il Circolo, grazie a un’intuizione di Maria Luisa Venzon, è stato pioniere nel nostro territorio anche con il teatro in lingua originale, proposto per le scuole di ogni ordine e grado. Anche in questo caso, anno dopo anno, sono aumentati gli studenti coinvolti, oltre ai palcoscenici…che, da Cortina a Feltre, si sono aggiunti a quello di Belluno. 

La prosa, infine, ha esteso le programmazioni con il teatro veneto, toccando anche paesi distanti dal capoluogo, come Domegge, Pieve di Cadore o Quero. 

Oggi le Stagioni sono di Grande Teatro, al Teatro Dino Buzzati di Belluno e al Piccolo Teatro G.Pierobon di Paiane: a esse se ne aggiungerà un’altra già dal prossimo autunno. 

Sabato 4 febbraio, sul palco del Comunale, Umberto Orsini e Franco Branciaroli

Comunicazione importante: il 7 maggio a concludere la Stagione di Prosa sarà “Camera con crimini”

LEONARDO DEL VECCHIO: il 13 marzo alle 18.00 al Teatro Comunale, la presentazione della biografia

Le nostre rassegne

TEATRO

PROSSIMI APPUNTAMENTI